Claider

CLAIDER NEWS


13 Gennaio 2020 /
CONDIVIDI

Vive la France! Con la partecipazione al Paris Fintech Forum 2020, Claider si presenta al mercato francese.

Francia e Italia. Due mercati assicurativi che hanno molto in comune, ma anche qualche rilevante differenza. Una cosa è certa: la prima piattaforma interamente dedicata al Digital Claim, rappresenta una dirompente novità per entrambi. Ecco la in-depth analysis.

13milioni200 mila sinistri l’anno. A tanto ammonta il numero dei sinistri, solo per il 2018, indennizzati in Francia. Quelli relativi all’auto sono 23.500 ogni giorno.
Con queste cifre la Francia è il primo paese per volume d’affari nella UE (l’Italia è il terzo). Chiaro che rappresenta un target molto interessante.

In Francia sono stati 13,2 milioni i sinistri indennizzati nel 2018 di cui al giorno: 23.500 sinistri auto, 2.700 sinistri in azienda e 10.000 sinistri domestici. In totale 36.200 sinistri al giorno, ovvero + 4% in un anno e + 4% in dieci anni.
(Fonte: Fédération FRe d’Assurance 2018).

 

Un mondo d’intermediazione

Una similitudine importante accomuna Francia e Italia: gli intermediari svolgono un ruolo fondamentale in entrambi i paesi. I numeri parlano chiaro: la loro posizione è maggioritaria in Francia (52% nel 2016), mentre sfiora il monopolio in Italia (più del’86% nel 2016).

 

Come è distribuita la percentuale di agenti e di broker?

È nella composizione che Francia e Italia divergono: in Francia infatti tra gli intermediari gli agenti sono meno numerosi dei broker.
Anche tenendo conto della forte diminuzione avvenuta in Italia nel 2016 (-13% ovvero almeno 4.500 agenti in meno) il numero di agenti resta due volte e mezzo più cospicuo che in Francia. Al contrario, la categoria broker è oltre 4 volte più numerosa in Francia che in Italia.

 

A chi si rivolgono gli assicurati per la denuncia sinistri in Francia?

Per l’Italia come sappiamo, in genere ci si appoggia direttamente al proprio referente assicurativo. E anche per la Francia l’intermediario resta il primo riferimento dell’assicurato, come ci dimostra l’immagine seguente.

In Francia il 39,8% degli assicurati contatta il proprio agente, il 31,4% si rivolge ai call center, il 15,2% agli addetti delle agenzie assicurative, il 7,6% si affida a internet e il 3,6% utilizza strumenti digital come le app.
(Fonte: GT Motive).

 

Come si sta sviluppando l’InsurTech in Francia?

Il Digital sta rivoluzionando il mercato francese, suffragato dall’utilizzo massivo dei dispositivi mobili. Per l’homebanking, per esempio, mobile e desktop praticamente si equiparano.

(Fonte: Global Mobile Report di comScore).

 

Visto il ruolo fondamentale degli intermediari e dei broker assicurativi e il diffuso utilizzo degli strumenti digital, Claider si propone come una soluzione innovativa per il mercato francese.
Ad oggi le uniche soluzioni digitali in campo assicurativo, sono rivolte a Compagnie o si limitano a circostanziate categorie di sinistri. Claider invece offre la gestione per tutte le tipologie di sinistri (più di 140 scenari) accompagnando assicurato e assicuratore in un processo completo, dalla denuncia alla chiusura, in maniera semplice e immediata.

Appuntamento a Parigi, al Fintech Forum, dal 28 gennaio. https://www.parisfintechforum.com/.

CONDIVIDI

Torna all'archivio news